I contributi dei cittadini, attraverso le tasse e le collaborazioni con organizzazioni umanitarie, servono a salvare vite umane.

Tra il 2018 e il 2019, l'Unione europea hacontribuito con oltre 420 milioni di euro agli aiuti umanitari nelSahel, canalizzati da organizzazioni come Azione contro la Fame. Così,nel 2018, più di un milione di persone hanno ricevuto l'assistenza umanitaria di cui avevano bisogno e 450.000 bambini sotto i cinque anni con malnutrizione acuta grave hanno potuto ricevere le cure necessarie per salvarsi la vita.