LA FAME È IL PRODOTTO DI STAGIONE PER PIÙ DI 10 MILIONI DI PERSONE IN 8 PAESI.

Il Sahel è la striscia africana che si estende tra il Sahara e la savana. Qui, la stagione della fame minaccia ogni anno intere famiglie in Senegal, Mauritania, Mali, Niger, Burkina Faso, Nigeria, Camerun e Ciad.

La stagione della fame è un periodo di scarsità che si ripete ogni anno in paesi la cui popolazione dipende in grandissima parte da agricultura e allevamento. Verso giugno, le riserve alimentari del raccolto precedente si esauriscono e la mancanza di offerta fa salire i prezzi alle stelle. Il nuovo raccolto non arriverà fino a ottobre.

Davanti, quattro mesi di fame silenziosa, prevedibile ed evitabile.

Molte famiglie che in altri periodi dell'anno non soffrono la fame, vedono in questo periodo diminuire la quantità di cibo che riescono ad acquistare. E quelli che già erano in difficoltà, si vedono ora spinti più al limite.

La crisi climatica e i conflitti aggravano gli effetti della stagione della fame in una regione con oltre 4 milioni di sfollati dalle loro case e quasi 3 milioni di bambini affetti da malnutrizione acuta grave.